In realtà il porno …

Post serio

In realtà il porno non esiste.

Definire ciò che è porno o meno è talmente soggettivo da non avere senso.

Porno è mostrare atti sessuali? Se sì il disegnino di ieri con la fatina che faceva sbottare un cazzone con tanto di sperma colante sarebbe superPorno, ma invece era un disegno semplicemente buffo (a Paola ad esempio il cazzo+sperma faceva venire a mente un Würstel con maionese, a mia moglie ed altri amici ha fatto semplicemente ridere.

E se togliamo la fatina stile manga?

Magari il disegno non fa più ridere, magari è semplicemente brutto , ma perché mai dovrebbe diventare porno?

Tutti questi attributi, porno, erotico ecc stanno solo nella testa di chi guarda, e chi guarda se si sente “oltraggiato” nella sua visione interiore del sesso subito tira fuori il termine Porno.

I giapponesi non avevano il concetto di *vergogna * per gli atti sessuali (guardate i quadri della bellissima mostra Shunga, si trovano in rete), ma poi importando la cultura americana hanno iniziato con il tabù delle rappresentazioni sessuali (la serie “il regista nudo” racconta bene l’involuzione sessuale nipponica).

Alla fine mi permetto di trovare il grande colpevole, o meglio, le grandi colpevoli. Sono le tre religioni monoteiste: ebraismo, cristianesimo, islamismo. Tutte basate sul concetto orribile di peccato, e tra tutti i peccati quello assoluto è il “peccato originario” … meditate gente meditate.

Ultimamente …

Ultimamente i miei disegnini stanno imbarazzando molte amiche ed amici, a quanto sembra NON sono abbastanza porno!

“Insomma” dice una mia amica, “non basta infilare un vibratore nella passera per essere porno! Hai messo adorabili micini tradendo così l’ideale sconcio del porno”.

Eh sì, in effetti mi ha appena scritto il parroco di una delle tante (troppe) chiese vicine: “Andrea, i tuoi disegni con passere, cazzi, tette e mici sono così edificanti che vorrei usarli per sostituire le vetuste pitture nella chiesa, a partire dal sorpassato Pisanello”.

Sembra che sia stato avviato anche un processo di beatificazione in quanto le mie immagini fanno pensare all’asessuato paradiso.

Cazzooooo nooooo, devo rimediare , mi impegnerò ad essere più porno, lo prometto, a costo di finire come il mio omonimo …

A proposito della mia ricerca …

Qualcuno mi ha chiesto di mettere a disposizione delle dispense sui miei temi di ricerca (logiche modali/temporali). Ho trovato questo semplice testo introduttivo (ovviamente ci sono tanti libri, ma solo a pagamento). Se qualcuna o qualcuno è interessata/o ad approfondire l’argomento posso eventualmente pubblicare una bibliografia minima.

link del tutorial  ☞ mljvb

LogicaModale (dragged).jpg