Cronache post apocalisse nucleare (prima serie)

È passato un secolo da quando Trump scatenò l’apocalisse nucleare ed il nostro mondo è cambiato. Gli umani-umani sono ormai poche centinaia di milioni, il resto della neo–umanità è composta da mutanti. È un mondo moribondo in bilico perenne tra l’estinzione totale e la rinascita.

L’inizio dell’apocalisse

Tutto iniziò il 15 settembre 2020.

Gli USA erano flagellati dal covid con ormai più di 400mila morti e la popolarità di TRUMP era ai minimi.

Il presidente preso dal panico di una ormai certa sconfitta elettorale decise che l’unico modo per risalire la china dei sondaggi era fare una bella guerra. Purtroppo gli mancavano i nemici naturali, certo c’era la Corea del Nord, ma dopo che Trump (grazie ad un accordo segreto con Kim) aveva installato una base nucleare nel paese l’attacco era improponibile.

Rimaneva il cattivone per antonomasia, l’Iran.

Alle ore 05 PM del 15 settembre (ora di Washington) 200 missili nucleari partirono contro l’Iran … solo che la Russia non stette a guardare e 400 missili nucleari partirono verso altrettanti obiettivi USA.

L’India disse “ma che noi siamo da meno?” e fece partire un attacco nucleare contro il Pakistan, mentre Trump ormai galvanizzato decise di bombardare anche la Cina.

Il 16 settembre il pianeta contava già 2 miliardi di morti.

Ai primi di novembre un inverno nucleare precipitò il mondo intero in una coltre di gelo, i morti ormai erano quasi 6 miliardi.

Un secolo dopo … [continua]

Vedremo soltanto …

Se pensate che il pericolo di un conflitto nucleare totale sia ormai confinato al passato sbagliate alla grande. Sono semplicemente i mezzi di comunicazione che non ne parlano più.

NOI NON CI SAREMO (F. Guccini)

Vedremo soltanto una sfera di fuoco
Più grande del sole, più vasta del mondo
Nemmeno un grido risuonerà
E solo il silenzio come un sudario si stenderà
Fra il cielo e la terra
Per mille secoli almeno
Ma noi non ci saremo
Noi non ci saremo

Vi sposate in chiesa?

Amiche care, tra poco vi dovete sposare in chiesa e non sapete cosa mettervi? Volete distinguervi dalle altre spose con un tocco di classe?

Ecco per voi un vestitino minimalista, tutti gli occhi saranno su di voi durante la cerimonia.

L’unico rischio è che il prete abbia reazioni poco sane (tipo saltarvi addosso con la bava alla bocca), quindi dite alla sua perpetua di fargli assumere dose tripla di Xanax un’ora prima della cerimonia.

Vestitino casto stile fatina

Ciccine care, siete innamorate del mondo fantasy ? Volete un vestitino che ricordi quello di Trilly? Volete far colpo sulle/sui vostre/i spasimanti? Ecco il vestitino che fa per voi. Top rigido con gonnellina stile centurioni .