Uccello di clausura

— ore 1.11 di notte

Ed alla fine, stufo di sentire idiozie a destra e manca l’uccello decise di abbandonare la vita sociale e di rinchiudersi in convento,

La scelta di un convento non fu facile. Per prima cosa provò dai domenicani … niente da fare troppo assetati del potere.

Poi provò con i gesuiti, di male in peggio.

I francescani sembravano all’inizio divertenti … sino a che non scoprì che erano in perenne lotta tra di loro per arrivare addirittura a sedersi sullo scranno pontificio.

Fu dai trappisti che si trovò a casa, birra in quantità e tante toccate di palle.

O voi che l’avete conosciuto, serbate il ricordo di quando voleva libero e spensierato di passera in passera.

Ora le passere se le può solo sognare … ma i cazzi non mancano.

Il riposo della cacciatrice

Si narra che nella preistoria vivesse ai piedi delle alpi venete una tribù di amazzoni cacciatrici.

Le amazzoni, grazie ai doppi organi sessuali non abbisognavano di uomini, tenuti lontani con le buone o le cattive.

Adoratrici della Dea Figzo, avevano tre missioni nella vita, cacciare, divertirsi e soprattutto fare tanto sesso, sempre ed ovunque.

Vi presento Mb’talla.

Aftereigners

Su Raiplay abbiamo visto l’ottima serie norvegese Beforeigners …

Non vi racconto niente, ma secondo me merita (migranti arrivano ad Oslo da un antico passato). Il titolo è la fusione di Before (prima) e Foreigners (stranieri).

Però potrebbe accadere anche il contrario … e da qui il disegnino.

Ritorno al fumetto

Prima dell’ipad disegnavo sempre in bianco e nero. Amo tantissimo i disegni molto lineari, senza troppe ombreggiature. Tanto per fare un esempio, i disegni in B&N di Manara, ma anche quelli di Frank Cho.

Ecco un nuovo disegnino molto semplice … solo contorni, nessun’ombra.

Suor Morigerata, nata Prudenzia Accecaragnoli

(storia e disegno dedicati fuori tempo massimo ad Endy)

Suor Morigerata ovviamente non è sempre stata una suora, ricorda ancora quando giovane rampolla della famiglia Accecaragnoli giocava libera e spensierata nel parco della casa dei genitori.

Il padre, Cavalier Commendatore Giuseppe Accecaragnoli, grazie alle amicizie con potenti cardinali di Santa Romana Chiesa, aveva creato dal nulla una florida industria di produzione ed esportazione armi in tutti i luoghi in cui i conflitti armati erano consuetudine.

Particolarmente di successo fu la produzione di bombe al gas nervino con le fattezze dei più famosi personaggi Disney. I bambini delle zone di guerra portavano a casa le bombe e queste nella notte esplodevano liberando il gas letale uccidendo tutta la famiglia.

Fu il giorno del dodicesimo compleanno di Prudenzia che il Cavalier Accecaragnoli spiegò all’amata figlia quello che sarebbe stato il tuo destino.

“Non ci sono se e ma, tu domani entrerai in convento, e dopo il periodo di noviziato diventerai suora!”

“Ma papà, io voglio stare qui con voi, non voglio diventare suora … ” e giù pianti a dirotti.

“Senti figlia mia, in vaticano sta tirando una brutta aria, ed io ho bisogno di avere infiltrati nel mondo della chiesa. Purtroppo tua madre, Dio l’abbia in gloria, invece di darmi un maschio ha partorito tu, un’inutile femmina. Già sognavo mio figlio diventare cardinale ed aiutarmi segretamente negli affari della nostra industria. Ma purtroppo ci sei solo tu, ed almeno spero tu diventi una suora potente capace di irretire i cardinali. Argomento chiuso. Domani Battistello ti porterà in convento.”

E così fu che nell’anno di grazia 2001 Prudenzia entrò nel convento delle Carmelitane Pradiane.

Gli anni passarono e Prudenzia alla fine prese i voti assumendo il nome di Morigerata.

Gli anni di noviziato all’inizio furono duri, ma fu grazie alla passione nutrita per lei da parte della Madre Superiore (passione più sessuale che spirituale, invero) che Prudenzia capì tante cose del mondo clericale.

Iniziò quindi a scopare (di nascosto alla Madre Superiora) con i più importanti vescovi e cardinali (vabbè i cardinali scopavano ben poco, diciamo si limitavano a guardare) e nel giro di pochi anni dopo aver preso i voti scalzò la Madre Superiora facendola rinchiudere in un ospizio per suore e prendendo il suo posto a Madre Superiora del convento.

Suor Morigerata divenne in breve una spietata Superiora, non solo pretendendo favori sessuali da parte di tutte le novizie, ma usandole in un giro di suore-escort per ingraziarsi i vertici vaticani.

Il 2018 il Cavalier Commendatore Giuseppe Accecaragnoli morì in circostanze misteriose (si mormora di un’ostia avvelenata) e Suor Morigerata ereditò l’impero familiare. Mise a dirigerlo un giovane prete succube della sua passera pelosa.

Ma la svolta avvenne nel mese di maggio 2021 quando il novello Papa Gaudenzio (eletto dopo la morte misteriosa di Papa Francesco), ovviamente cardinale devoto sessualmente di Suor Morigerata, dichiarò ex-catedra che le donne potevano essere nominate sacerdotesse di Santa Romana Chiesa.

Suor Morigerata fu la prima sacerdotessa della storia della chiesa Cattolica.

Nel mese di giugno 2022, Papa Gaudenzio nominò Suor Morigerata Cardinale e dopo neanche un mese morì in circostanze misteriosissime (si parlò di un caffè corretto con la stricnina).

Il 14 agosto 2022 i cardinali riuniti in conclave, elessero Suor Morigerata allo scranno pontificio, e Suor Morigerata assunse il nome di Papa Godiva.

Siamo ora qui riuniti a rendere grazia per i 20 anni di pontificato di Papa Godiva.

Che le trame segrete ed il sesso ricattatorio siano con voi cari fedeli.

Suor Morigerata

L’angel* che vi aspetterà in paradiso

Voi che dichiarate, mentendo, di fare sesso solo con vostra moglie con lo scopo di procreare, secondo i dettami della santa romana chiesa,

voi che amate tutti ma prima gli italiani,

voi che amate gli italiani ma prima le regioni con un PIL alto,

voi che odiate omosessuali e trans, e poi magari andate a cercare i trans nelle strade di notte,

voi che non siete razzisti ma …

voi che quindi sperate di andare in paradiso, ecco l’angel* che vi aspetterà , pront* a punirvi, perché care signore signori, il paradiso non è quello che voi immaginate.