Ultimamente …

Ultimamente i miei disegnini stanno imbarazzando molte amiche ed amici, a quanto sembra NON sono abbastanza porno!

“Insomma” dice una mia amica, “non basta infilare un vibratore nella passera per essere porno! Hai messo adorabili micini tradendo così l’ideale sconcio del porno”.

Eh sì, in effetti mi ha appena scritto il parroco di una delle tante (troppe) chiese vicine: “Andrea, i tuoi disegni con passere, cazzi, tette e mici sono così edificanti che vorrei usarli per sostituire le vetuste pitture nella chiesa, a partire dal sorpassato Pisanello”.

Sembra che sia stato avviato anche un processo di beatificazione in quanto le mie immagini fanno pensare all’asessuato paradiso.

Cazzooooo nooooo, devo rimediare , mi impegnerò ad essere più porno, lo prometto, a costo di finire come il mio omonimo …

A proposito della mia ricerca …

Qualcuno mi ha chiesto di mettere a disposizione delle dispense sui miei temi di ricerca (logiche modali/temporali). Ho trovato questo semplice testo introduttivo (ovviamente ci sono tanti libri, ma solo a pagamento). Se qualcuna o qualcuno è interessata/o ad approfondire l’argomento posso eventualmente pubblicare una bibliografia minima.

link del tutorial  ☞ mljvb

LogicaModale (dragged).jpg

Il maschilismo italiano, tra i più schifosi in Europa.

Gli italiani brava gente … come no! Avete letto cosa dice l’istat?

1) il 39,3% della popolazione ritiene che una donna è in grado di sottrarsi a un rapporto sessuale se davvero non lo vuole.

2) Il 23,9% pensa che le donne possano provocare la violenza sessuale con il loro modo di vestire.

3) Il 15,1%, inoltre, è dell’opinione che una donna che subisce violenza sessuale quando è ubriaca o sotto l’effetto di droghe sia almeno in parte responsabile.

—–

Eccola qua la famosa civiltà italiana. C’è da rabbrividire.

Se non cambiamo modello culturale rimarremo una popolazione che considera le donne esseri inferiori.

Occorre dire basta, gli uomini devono dire basta, senza se e senza ma!

TANTI ANNI FA…

Correva l’anno 1984, e per caso mi vennero mostrati degli appunti di un professore indiano. Contenevano simboli strani, mai visti prima dal punto di vista del loro uso.

Mi fu spiegato che si trattava di operatori temporali. Ero venuto in contatto con la logica del tempo, e come San Paolo, rimasi folgorato.

Decisi istantaneamente che sarei diventato un prof universitario e che la mia ricerca si sarebbe svolta nel campo delle logiche non classiche e temporali.

Ho mantenuto la promessa fatta a me stesso, ed ora a distanza di 35 anni continuo ad occuparmi della struttura logica del tempo.

Mi piacerebbe ora scrivere anche un articolo eretico-filosofico sul tempo in presenza dei viaggi nel tempo stesso, mostrando un modello logico che non abbia paradossi ed in cui il concetto stesso di causa-effetto vacilla.

Quello che lentamente sta emergendo è che il passato … non si trova nel passato.

Ci riuscirò?

In fondo, se (in linea di principo) è possibile violare la causalità e spostarsi nel tempo (grazie al famoso articolo di Kip Thorne “wormhole and time machine” ) allora occorre capire la struttura logica di questo benedetto tempo.

Dite che farei meglio a riprendere i disegnini di cazzi e tette?

Vi saluto , che l’ambulanza è venuta a riprendermi per portarmi ad Arkham.

Nell’indifferenza generale

I migranti per fuggire da guerre e miseria continuano a morire nei nostri mari.

Ma gli italiani sembrano essere indifferenti, anche quando muoiono i bambini.

La politica xenofoba dell’odio sta vincendo sulla civiltà, dovremmo solo vergognarci di essere italiani, francesi, tedeschi … europei bianchi cristiani e razzisti.