Sensazionale: il Caravaggio ritrovato

Verona 30 settembre 2020.

Dal nostro inviato speciale Andrea Disegnini.

Un anno fa il buon parroco Don Silvio Culolargo mentre puliva la sua chiesa di campagna vide dietro all’altare, nascosto dietro un orribile dipinto del Veronesello, un vecchio quadro.

Subito lo tirò fuori e … meraviglia, era un ritratto di Santa Dilduccia, patrona delle sorelle dell’ordine delle graziearcazzo

Don Silvio pulì il quadro è lo appese di fianco all’altare, in modo che tutti i fedeli potessero vederlo durante le funzioni religiose

Il caso volle che due giorni fa passasse da quei luoghi il famoso critico Vittorino Sgarbucci. Sentite le voci dei paesani sul ritrovamento di recò subito in chiesa e … incredibile! Capì subito che il quadro era il famoso ultimo dipinto di Caravaggio dato per perso. La leggenda narra che fu Caravaggio stesso a gettarlo in mare durante il suo ultimo segreto viaggio verso Ladispoli.

Ma diano la parola a Sgarbucci:

«Capre, ignoranti, non avevate capito subito, capre che non siete altro, che è il famoso ultimo quadro di Caravaggio? Zotici schifosi, speriamo che l’Etna si risvegli e vi sommerga, capre, capre , capre! »

A nulla sono valse le spiegazioni sulla distanza abissale dell’Etna dal Veneto.

Santa Dilduccia (Napoli 3-6-1490, Parigi 6-9-1577.)

One Reply to “Sensazionale: il Caravaggio ritrovato”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...