Estate in una spiaggia solitaria.

A luglio la spiaggia naturista del nido dell’aquila era sino alle 10 di mattina davvero deserta.

Sembrava quasi di essere trasportati in un altro mondo. A me veniva da pensare a come doveva essere il mare prima che l’uomo lo invadesse con il suo inquinamento, materiale, visivo ed acustico.

Disegno: tecnica mista di colore a macchie e retinature.

Barbara ❤️

Summer on a Solitary Beach – Franco Battiato

Passammo l’estate
Su una spiaggia solitaria
E ci arrivava l’eco di un cinema all’aperto
E sulla sabbia un caldo tropicale
Dal mare.
E nel pomeriggio
Quando il sole ci nutriva
Di tanto in tanto un grido copriva le distanze
E l’aria delle cose diventava
Irreale.

Mare mare mare voglio annegare
Portami lontano a naufragare
Via via via da queste sponde
Portami lontano sulle onde

Futuro?

Pensiero poco allegro in una sera della seconda ondata covid, con un finale possibilista.

Da due giorni, per la prima volta da 15 anni (lo so bene in quanto sono 15 anni che prendo la paroxetina), mi sento precipitare in una qualche forma di depressione. Quel che è diverso rispetto alla mia vecchia depressione classica è che questa non è imperniata egocentricamente (in modo malevolo) su di me ma su quel signore che si chiama Futuro.


Già, proprio il Futuro post pandemia (sempre che ci possa essere una post pandemia).
Mi vengono a mente le storie dei disperati degli USA della grande depressione, quelli di cui cantava Woody Guthrie. I poveri in italia diventeranno sempre più poveri, i licenziamenti aumenteranno e gli italiani invocheranno l’uomo della provvidenza.


Tutto già visto, tutto già letto ed ascoltato, ma la storia si ripeterà.
E poi io non sono fatto per fuggire in luoghi remoti, siano essi fari o isole sperdute.
Ho bisogno di essere circondato dalle persone.


Signor Futuro, non so se mi ascolti, ma cerca se non altro di mostrare a tutti la tua brutta faccia, inutile che tu ti trucchi e ti metta la maschera del buon vecchio padre dell’umanità,
vediamo tutti quanto sei brutto.
Ma non credete di essere l’unico futuro possibile, ah sapessi io quanto sono esperto di futuri possibili.


Ne vedo uno che timidamente se ne sta in un angolino.
Eccolo la, proprio sotto quel vecchio tavolo
È per ora solo un piccolo timido futuro , intimorito da te Signor Futuro dalla F maiuscola.
Ma se questo piccolo futuro prendesse forza, se noi lo aiutassimo, chissà, forse potremmo dire che un nuovo futuro è possibile.

L’indovina …

Fumiko non usa la palla di vetro per predire il futuro, ma comunque indovina sempre.

… e si va a lavoro (chissà per quanto prima del lockdown totale).

Supergirl e Kryptino

Sapete bene che Supergirl è la cugina di Superman e da bravi cugini intrattengono rapporti molto intimi, ma di questo parleremo un’altra volta.

Supergirl non solo ama il suo cuginone , ma ha anche una passione smisurata per tutti i mici. Eccola qui con Kryptino, unico micio sopravvissuto all’esplosione del suo pianeta natale Krypton.

I nuovi Fantastici 4

Per la serie Superheroes and pets ecco il super gruppo più famoso del mondo, rivisto e corretto 🤣

Mi piace l’idea del bianco e nero con qualche sprazzo di colore.

A proposito del DPCM

Fatemi una volta tanto essere serio in questo mio blog dedicato al disegno del nudo e del sesso in tutte le forme.

Siamo arrivati ad un nuovo minilockdown che però avrà un impatto devastante su tanti lavoratori italiani.

E’ stato giusto il DPCM? Secondo me sì.

E’ stato giusto arrivare al DPCM? Secondo me no.

Tranquille/i non sto diventando schizofrenico. Cerco di spiegarmi.

Grazie al lockdown di marzo-maggio la curva dei contagi è stata abbassata enormemente. A quel punto i governanti locali e nazionali avevano una sola arma a disposizione: prevenzione+ incremento delle strutture sanitarie di primo intervento.

Doveva essere chiaro a tutti che il virus sarebbe tornato prepotentemente dato che non era stato debellato. Ma invece cosa è stato fatto? Niente.

  1. I governanti si sono sbracciati a divulgare la falsità che non ci sarebbe stata una seconda ondata;
  2. non è state fatto nessun piano serio di tracciamento (secondo quanto indicato dal Prof. Grisanti, ovvero tamponi a tappeto per tracciare ed isolare i positivi);
  3. in modo vergognoso certi governanti regionali (Zaia in testa) hanno fatto di tutto per instillare nelle teste delle persone l’assurda convinzione che il coronavirus si fosse indebolito (supportati da gente come Zangrillo).

L’effetto di 1, 2 e 3 è stato un liberi tutti estivo al suono di “tutto è finito”.

Ma inutile prendersela con le persone che non hanno fatto altro che seguire quanto veniva predicato ai piani alti, il virus non faceva più paura.

E poi?

Non solo il governo non ha fatto nessuna vera opera di prevenzione ma nemmeno, in previsione di una sicura seconda ondata, ha incrementato le strutture sanitarie,

Perché l’altra arma al momento disponibile contro il covid è la sanità capillare. Riapertura di tutti i piccoli ospedali di prossimità, e strumenti concreti in mano ai medici di base.

Certo sarebbero state operazioni costose, ma comunque molto meno costose che far ripiombare l’Italia nel lockdown.

Ed ora che ci ritroviamo con i buoi/virus scappati dai recinti non è rimasto altro che iniziare a richiudere l’Italia.

Osservazione finale: possibile che non venga in testa a nessuno che il dramma covid sia amplificato enormemente dalla nostra economia capitalista ed individualista?

Grazie dell’attenzione.

Andrea