Monica e Francesca

2100 DC

Faceva caldo, molto caldo, sul pianeta terra. L’effetto serra aveva trasformato il mondo in un’enorme sfera caldissima. I ghiacci del polo si erano sciolti e tutte le città costiere erano state sommerse dall’acqua.

2450 DC

Nel 2450 DC arrivarono nuove teorie e si capì che esisteva la possibilità che il sole si spegnesse diventando una nana di ghiaccio. 

All’inizio i fisici che fecero tale scoperta furono derisi dalla comunità scientifica, ma poi dopo pochi decenni iniziarono ad arrivare le prime prove sperimentali, le stazioni spaziali misurarono un minore irraggiamento solare, anche se sulla terra il fenomeno era irrilevante.

3300 DC

Non passarono nemmeno due secoli e l’irradiazione sempre più bassa del sole iniziò ad avere effetto anche sulla temperatura della terra, il surriscaldamento era cessato, il mondo stava lentamente entrando in una era glaciale.

Per la prima volta tutte le nazioni ricche  del pianeta si trovarono d’accordo, dovevano essere installate centrali nucleari ovunque, occorreva energia per sopravvivere all’era glaciale.

Come sempre le nazioni più povere furono abbandonate al loro destino, un destino di gelo e morte.

Ci furono incidenti nucleari, intere città esposte alle radiazioni nucleari  con decine di milioni di morti, ma nel 10% del pianeta tutto andò come da programma dell’ONU, gli abitanti di quel 10% (di fatto l’1% della popolazione mondiale) si autoproclamarono “eredi dell’umanità”.

3423 DC

La situazione mondiale era diventata drammatica, tutto il pianeta era coperto da ghiaccio con il 99.9% della popolazione mondiale defunta, rimanevano in vita solo gli “eredi dell’umanità” , rifugiati sotto enormi cupole riscaldate dalle numerosissime centrali nucleari costruite nel secolo precedente.

3700 DC

Ancora una volta le teorie astrofisiche si erano rivelate sbagliate, nel 3700 gli astrofisici scoprirono l’effetto Halley-Shmidt, il sole si stava spegnendo solo in superficie, all’interno le forze nucleari erano sempre più forti. Il sole sarebbe esploso come una super-nova distruggendo tutti i pianeti del sistema solare. Gli scienziati impotenti si misero a fare conti sofisticati. Furono lanciate  simulazioni sui più potenti computer della terra, ed il responso fu che il sole sarebbe esploso il 25 dicembre del 3868.

3868 DC,  25 dicembre

Monica e Francesca erano due donne.

Monica e Francesca si amavano, nonostante che le dure leggi religiose degli “eredi” proibissero ogni tipo di unione che non fosse uomo-donna.

Monica e Francesca sapevano che il loro amore era arrivato alla fine.

No, non era colpa dei censori religiosi, non colpa delle leggi omofobee, era il mondo ad essere arrivato al capolinea.

Il 25 dicembre era arrivato, Monica e Francesca sapevano che mancavano solo 10 ore alla distruzione della terra, mancavano 10 ore alla fine del loro amore.

Monica e Francesca non volevano aspettare morendo in modo atroce.

Monica e Francesca si amavano e volevano morire dolcemente.

Monica e Francesca presero un sonnifero in dose mortale, si spogliarono e si misero nel loro grande letto. 

Monica e Francesca fecero per l’ultima volta l’amore, e poi mentre il sonnifero iniziava a fare effetto si abbracciarono.

La morte lentamente avvolse Monica e Francesca, e mentre sprofondavano nel sonno finale entrambe sognarono, sognarono una lunga vita insieme, sognarono un pianeta terra verde e vivo.

Poi più niente.

12 Replies to “Monica e Francesca”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...