Una Porno-Avventura dell’Enterprise

Personaggi:

Kirk: Capitano dell’Enterprise

Spock: Ufficiale Scientifico

Sulu, Chekov: ufficiali di plancia

Scott (Scotty): ingegnere capo

Bones: official medico


Diario del capitano, data astrale 48230.

“Siamo al secondo anno della nostra missione quinquennale alla ricerca di nuovi mondi. Proprio stamani l’ufficiale scientifico Spock mi ha comunicato che stiamo dirigendoci verso un’anomalia spazio temporale. Raggiungeremo l’anomalia esattamente tra 5 ore standard”.

Sdleng, sldeng, uhhuuuuuu (suoni fortissimi delle sirene di allarme)

Kirk: “Signor Sulu, che cazzo sta accadendo”

Sulu: “Stiamo entrando nell’anomalia Capitano!”

Kirk: “Proprio ora che stavo andando a farmi una sega? Ma non dovevamo entrarci tra un’ora?”

Sulu: “Spiacente signore, ma il sistema di navigazione ha trovato una scorciatoia e siamo arrivati prima del previsto!”

Kirk: “Vi venisse un accidenti tra capo e collo, ma era proprio necessario?”

Sulu: “No Signore, lo abbiamo fatto solo per romperle le palle.”

Kirk: “Dove minchia è Spock?”

Sulu: “Sembra che sia giù al bar a bere whiskey vulcanico insieme a Scotty, come se non ci fosse un domani.”

Kirk: “ E Chekov?”

Sulu: “E’ nella sua stanza a scopare con Uhura.”

Kirk: “Ma che cazzo di nave stellare sto comandando? Li manderò tutti davanti alla corte marziale!”

Sulu: “Non lo può fare Signore! Il contratto prevede che possano svagarsi tra un episodio e l’altro.”

Entra trafelato in plancia l’ufficiale scientifico Spock.

Spock: “Eccomi signore, hic! Il whiskey è terminato ed ora hic, hic, sono a sua hic disposizione.”

Kirk: “Bones ti prego, fai un’iniezione  anti-bronza a Spock. prima che io dia di matto”.

Cinque minuti dopo

Spock: “Capitano, le chiedo scusa, il mio comportamento è stato logicamente illogico, in quanto essendo logico che bevendo illogicamente il whiskey sarei logicamente arrivato ad una condizione in cui logicamente la mia logica sarebbe diventata illogica allora …”

Kirk: “Spock la prego, la supplico, bastaaa! Sta per venirmi un attacco di emicrania disumana. MI faccia un quadro sintetico della situazione, subito!”

Spock: “Stiamo per entrare nell’anomalia.”

Kirk: “Azionate i visori intraquantistici di campo ed inquadrate l’anomalia”

Flash … il mega visore della plancia si illumina e …

Kirk: “ Ma non è un’anomalia spazio temporale, è una donna, anche se gigantesca. Spock che cazzo mi aveva detto stamani? Blaterava di un’anomalia ed ora vedo solo un’enorme donna nuda.”

Spock: “E non le sembra un’anomalia una enorme donna nuda nel mezzo del vuoto cosmico? Capitano, con rispetto parlando lei mi delude, non ha mai visto i nostri episodi della serie classica? Se non è un’anomalia questa allora non so più che dire.”

Kirk: “mumble mumble …. in effetti Signor Spock lei non ha tutti i torti, Signor Chekov, accenda l’apparato di comunicazione interspecie universale.”

Chekov: “Subito Signore. Fatto!”

bzzzz… bzzzz

Kirk: “Sono il capitano Kirk della nave stellare Enterprise, in missione per conto della federazione intergalattica, chi sei?”

Entità (parlando in emiliano) : “Mo’ guarda che bel fanciullo. Mo’ quasi quasi ti scoperei, se non fosse che sei piccolo piccolo.”

Kirk: “Nel nome della federazione, nel nome di Roddenberry ed anche di Leo Ortolani, identificati!”

Entità: “Ma sono la Cesira, non ti ricordi di me? Ero intenta a fare i tortellini quando Galactus mi prelevò da Modena e mi portò qui nello spazio per poter fare sesso selvaggio, anzi sesso cosmico.”

Kirk: “Sei la Cesira del ristorante  Tortellini&Pompini? Ma sei enorme!”

Cesira: “Ma certo tesoro mio, Galactus mi ha ingrandita un bel po’, ma non hai presente la minchia che si ritrova? E’ grande come la tua astronave, mica come il tuo cazzettino, me lo ricordo bene quando ti feci quel veloce pompino nel bagno del mio ristorante!”

Kirk: “Ehm, ehm, sorvoliamo, ti prego.”

Cesira: “Mo’ senti un po’, quel coglione di Silver Surfer ha ucciso Galactus ed io sono qui solo soletta da anni, senza nemmeno un dildo a disposizione.”

Kirk: “Cesira, mi dispiace, ma noi che possiamo fare?”

Cesira: “Ci devo pensare, mi daresti cinque  minuti?”

Cinque minuti dopo.

Cesira: “Kirk tesoro mio, ma lo sai che la tua astronave sembra proprio un gran cazzone? Non è che mi faresti un servizietto? Dentro, fuori, dentro, fuori facendomi godere come una vera porca.”

Kirk: “Signor Sulu, si può fare? “

Sulu: “Secondo me sì, ma occorre il parere del signor Scott.”

Kirk: “Scotty, che ne dice?”

Scott: “Se mi da mezz’ora programmo i motori per poter entrare ed uscire dalla passera della sora Cesira.”

Kirk: “Allora lo faccia Scotty! Cesira hai sentito? Preparati a godere!”

Diario del Capitano:

“Cesira ha avuto cinque orgasmi di fila, l’Enterprise ha fatto di nuovo il suo porco dovere. Alla fine abbiamo chiesto a Cesira come aiutarla per la sua solitudine. Mi ha detto di non preoccuparmi, che domani sarebbe stata raggiunta dall’Osservatore che l’avrebbe portata nel suo pianeta.

3 Replies to “Una Porno-Avventura dell’Enterprise”

Rispondi a endorsum Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...