KYOTO N.2: La passeggiata del filosofo (ed altre cose)

Buongiorno! Avete dormito bene o il jet lag vi ha fatto passare la notte in bianco?

Suvvia, alzatevi che occorre rimettere in sesto la mente con la “passeggiata del filosofo”.

“E la prima colazione?” direte voi.  Nessun problema, in Giappone la prima colazione è importantissima.

Lo so lo so, vorreste tanto  un bel caffè con una brioche calda, eh per farla così dovreste prendere l’aereo e tornare in patria, siete in Giappone fanciulle e fanciulli cari, qui avrete tutto il caffè che volete, ma la brioche ve la dovete proprio scordare.

Intanto vestitevi, uscite dall’albergo e poi ne parliamo.

Fatto? Siete in strada? Ma cosa sono quelle facce perplesse,  che avete? 

Ah già avete guardato il cielo per capire se minaccia pioggia ed avete visto i cavi elettrici. Abituatevi, anche se il Giappone è avanzatissimo con la tecnologia (non siete in India, tanto per essere precisi) hanno deciso che i cavi elettrici devono essere volanti, non interrati come da noi.

Il motivo sembra essere dovuto all’altissima sismicità dell’arcipelago nipponico, ma sinceramente mi son sempre scordato di chiedere ai miei amici giapponesi. Anche in Italia era così sino a tutti gli anni ’60, solo che ce ne siamo dimenticati (almeno i vecchierelli della mia generazione).

I cavi elettrici in Giappone sono tutti volanti.

Comunque, superato lo shock visivo, siete pronti a fare la vostra prima colazione. 

In Giappone esistono due tipi di colazione, una tradizionale (solitamente si fa in casa) ed una molto semplice che si fa nei tanti cafè.

La colazione tipica giapponese è come nella foto (la foto non è mia purtroppo, ma tratta dal sito https://www.konnichiwarestaurant.com/la-colazione-giapponese-cosa-mangiano-in-giappone-come-primo-pasto-del-giorno/). Non sto a raccontarvela, accontentatevi della fotografia. 

Colazione tipica giapponese

Io purtroppo appena alzato non riesco a mangiare niente, mi accontento del caffè. Poi mi rifaccio a metà mattinata mangiando onigiri (al salmone, oppure agli umeboshi (prugne sotto sale)), e sgranocchiando tentacoli essiccati di moscardini.

Se preferite una colazione semplice,  optate per uno dei tanti cafè della città.

Non cercate dei cafè dove servano il caffé espresso, ce ne stanno ma vi assicuro che non lo sanno fare, nonostante a volte usino l’ottimo caffè Illy, vi consiglio di scegliere il caffé giapponese.

Fare il caffè per i giapponesi è un rito, che può essere assai lungo. Quindi armatevi di pazienza.

Nei cafè potete mangiare cose semplici come i french toast, o semplici piatti a base di uova.

Bene, ora che avete fatto colazione siete pronti per fare la famosa “camminata del filosofo”.

Arrivarci è semplice, basta andare alla stazione degli autobus e prendere uno dei due autobus che portano al Ginkakuji (padiglione d’Argento).

Se siete fortunati (e quindi non siete docenti di scuola o università) forse siete a Kyoto o durante la fioritura dei ciliegi oppure durante il foliage, per il sottoscritto e Barbara purtroppo scuola ed università ci hanno sempre costretto ad andare in Giappone o d’estate o durante le vacanze di Natale.  In ogni caso  godetevi la passeggiata.

_______________________________________

Scrive Wikipedia: Il Sentiero del filosofo (哲学の道 Tetsugaku no michi) è un percorso pedonale di Kyoto che si snoda lungo un canale fiancheggiato da ciliegi, tra Ginkaku-ji e Nanzen-ji. Il sentiero è così chiamato perché si pensa che un influente filosofo e professore giapponese dell’Università di Kyoto, Nishida Kitarō, si recasse qui per la meditazione quotidiana. Il sentiero collega numerosi templi e santuari, come Hōnen-in, il santuario di Ōtoyo e Eikan-dō Zenrin-ji. Ci vogliono circa 30 minuti per completare il sentiero, ma, fermandosi a visitare le attrazioni lungo il cammino, si impiega più tempo. Nel lato settentrionale del sentiero si gode di un’ottima visuale del vicino Daimon-ji. Questo sentiero è una località piuttosto gettonata e apprezzata sia dai turisti che dalla gente del posto, soprattutto durante la fioritura dei ciliegi.

_______________________________________

Siete arrivati? Benissimo,  credo che sia il momento giusto per prendere un altro caffè, e cosa di meglio di prenderlo nel cafè Kafka (scritto in romanji come Kafuka)?

Un’esperienza mistica … a modo suo.

Entrate e mettetevi a sedere, dopo un po’ arriverà proprietaria. Ah già ad accogliervi sarà il suo cagnolino, vestito come una vera signorina dei manga.

La cognolina del cafe’ Kafuka (Kafka)

Guardandovi intorno non capirete dove vi trovate, se in un set di qualche strano telefilm o nella realtà. Statuine di cartoni ammalati e  centrini ricamati ovunque, anche sulla tavoletta del water (dei water parlerò un’altra volta, sono una delle tante cose tipiche giapponesi).

cafe’ Kafuka (Kafka)
cafe’ Kafuka (Kafka)
cafe’ Kafuka (Kafka)
Barbara nel cafe’ Kafuka (Kafka)

Qui l’attesa del cafè sarà particolarmente lunga … anche decine di minuti. Ma se pensate che in Giappone tutti vivano freneticamente allora sbagliate, quindi sedetevi e lasciate passare il tempo, il caffè è delizioso, vale la pena aspettare.

Ora siete pronti ad affrontare la passeggiata. 

La passeggiata

Come tante cose giapponesi ciò che colpisce nella passeggiata è il silenzio ed il senso di quiete trasmesso. Ricordatevi che siete in Giappone dove il buddismo (nelle sue varie versioni) è di casa … e non si può essere buddisti se non si apprezza il concetto di quiete e di mente vuota.

Lungo la passeggiata potrete fermarvi anche a comprare vestiti (kimono) usati in un negozio molto carino. Vedrete  sicuramente un grande orso (di peluche) che pesca e tanti mici (veri) assai paffuti.

Potrete anche visitare un bel tempio …ma dei templi vi parlerò a tempo debito.

Il canale della passeggiata
La passeggiata
Orsi che pescano nel canale della passeggiata

Nella prossima puntata vi parlerò dei templi di Kyoto.

2 Replies to “KYOTO N.2: La passeggiata del filosofo (ed altre cose)”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...