Aspettando …

… purtroppo con due corsi da tenere, e la produzione del relativo materiale didattico, i nuovi disegni stanno andando in secondo piano.

Hermes ed Ares sono a buon punto, ma ancora a livello di bozze.

Nel frattempo continuerò a proporre retrospettive.

Tra “cazzi”, “passere”, “cronache post catastrofe nucleare” , quale retrospettiva preferite?

Mi direte (spero), mo’ vi lascio che le lezioni incombono.

6 Replies to “Aspettando …”

    1. Oggi pom vedrò … ero orientato anch’io verso i cazzi. Noto che quando si parla di disegni di cazzi e passere gli atteggiamenti molto comuni tra gli uomini, specialmente tra le persone di livello culturale medio alto, sono di questi due tipi.
      1) Quasi nessun uomo chiede di vedere di disegni di cazzi. La paura inconfessata è che la richiesta possa mettere in luce una componente non etero del richiedente. Questa paura sulla propria identità sessuale è davvero trasversale per livello di cultura e classe sociale. C’è ancora molto da lavorare in tema di libertà sessuale.
      2) quasi nessun uomo di livello culturale medio-alto chiede di vedere disegni di passere. Qui la paura è totalmente diversa da quella per il punto (1), ed è quella di essere considerati sessisti, ovvero uomini che riducono le donne a vagine e niente di più.

      Davvero ci sarebbe da fare molto in tema di sessualità, la nostra società è immersa in tabù sessuali inculcati sin dall’ infanzia.
      Io sono fermamente convinto che liberarsi dai tabù sessuali sia uno dei primi passi verso una effettiva parità dei sessi.

      Intanto spero venga approvata la legge contro l’omotransfobia. Poi dovremo pensare ad una diversa educazione sessuale per i bambini.

      Piace a 2 people

      1. Andrea ti darei un bacio.. in fronte! eheheh scherzo ma qua il discorso è serio e centratissimo. qualche giorno fa ho iniziato, con un piccolo post, la sezione sessualità visto che il mio prossimo step sarà sessuologia, come ulteriore specializzazione/scuola psicoterapia. Ora..
        nella mia esperienza con l’umano, posso dire che il quid del problema è sempre e solo legato al sessuale (partendo per costituzione dal sessuale infantile. Se mi permetti la digressione freudiana.. la psicoanalisi è stata etichettata come pansessualista e pratica perversa proprio da quando Freud ha parlato del bambino che nasce come perverso e polimorfo). Credo fermamente nell’importanza dell’educazione sessuale che va fatta precocemente e senza paura! Uno dei problemi riscontrati? Quando vado nelle scuole o da altra parte e si trovano davanti una donna, dai capelli rossi che in maniera sicura parla di sesso e sessualità.. Eresia, panico.. gente che si alza e scappa via, ma.. cosa ti aspetti nel paese dove due ragazzi gay, nella capitale, vengono ancora picchiati? e dove ancora la chiesa sta a dire “peccatori!”.
        Ho sempre vissuto la mia sessualità in maniera libera, serena con curiosità e attiva – soprattutto- passione; questa libertà è sempre stata qualcosa di disarmante e spaventoso per gli altri perchè l’associazione con lo sporco e la perversione è facile. Insomma Andrè.. ecco perchè amo il fatto che non hai chiuso il blog, che te ne fotti nonostante la tua professione e quel che gli altri, pensano vada fatto e .. che siano cazzi o passere o tutti insieme.. io qua sto!

        "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...