A proposito di libertà e covid

Tra un po’ andrò a fare la seconda dose del vaccino, concedetemi nel frattempo una piccola, ennesima, riflessione.

Premesso che in questo blog sino a che nessuno offende (ovvero dà dell’idiota, cretino, stronzo) gli altri ogni intervento è lecito, come peraltro sono lieti tutti i controinterventi, comprese le discussioni tra di voi.

E’ però una premessa abbastanza inutile , in quanto pochissimi intervengono nel mio blog.

Io mi rendo conto che questa privazione della libertà di movimento possa essere difficile da mandare giù. Tanto per la precisione, io non sono un asociale. Mi piace vedermi con gli amici, mi piace il rito dell’aperitivo, mi piace andare al ristorante, mi piace avere amici a cena, sono tutte cose che non posso più fare e davvero sono stufo di tutto ciò.

Ma c’è una cosa ben più importante, molto più importante, degli aperitivi e degli incontri tra amici, e questa cosa si chiama vita.

I governi (prima Conte ed ora Draghi) hanno agito malissimo, da tantissimi punti di vista. Ma non certo nell’imporre restrizioni alla socialità delle persone.

Il governo doveva prevedere da subito la cassa integrazione per tutti i dipendenti il cui lavoro è stato sospeso. Il governo doveva prevedere sostegno economico, in misura proporzionata al reddito dichiarato nell’anno prima del covid agli esercenti e doveva farlo con tempestività. Il governo doveva fare un serio piano nazionale dei vaccini per evitare il disastro lombardia. E potrei aggiungere tante altre cose.

Ma il governo ha fatto benissimo ad imporre chiusure, anzi avrebbe dovuto imporle ben più serie di quanto fatto.

Chi dice che le misure di contenimento messe in campo dai governi Come e Draghi limitano la libertà non so se si rende conto di quel che dice. Ritrovarsi a prendere apertitivi al bar significa diffondere il contagio, e quindi significa far morire le persone.

Mi sembra un concetto molto semplice, che solo miopia o egoismo possono non far vedere.

E’ più importante uno spritz o la vita delle persone?

Ecco perché a volte mi incazzo a sentire certe affermazioni (libertà negata, dittatura sanitaria ecc).

Ciò detto, vado a farmi il vaccino, unico modo di uscire da questo incubo.

Buona domenica.

18 Replies to “A proposito di libertà e covid”

  1. Buondì ! pensa che per gli psy è stato un casino accedere al vaccino poi alla fine.. l’ordine della regione Campania e del Lazio( se non erro), sono riusciti a farci inserire nelle professioni sanitarie a rischio così.. abbiamo avuto accesso ai vaccini abbastanza precocemente (cosa che da quanto, colleghi di altre regioni mi dicono, non è accaduto ovunque). Buona giornata!

    Piace a 1 persona

  2. Neanche mi pronuncio su quello che succede qui,che tanto sai cosa cazzo gliene frega di un milione e mezzo di persone……
    Ma concordo su tutto quello che hai scritto

    "Mi piace"

    1. A volte l’incoscienza fa danni tremendi … poi ci aggiungiamo la gestione vergognosa da parte di tante regioni (Lombardia in testa) e l’atteggiamento ondivago dei governi ed il gioco al massacro è fatto. Io sono stufo e stanco … nonostante sia stato uno dei privilegiati ad aver ricevuto il vaccino (come tutto il personale universitario, dai bidelli ai rettori). Nel frattempo però ci sono malati oncologici che ancora non hanno ricevuto il vaccino, una vergogna totale. E nel resto d’Europa? Stesse vergogne, non si salva nessuno. Guarda la Germania ed i passi indietro della Merkel dopo che le ultime elezioni locali hanno dato il suo partito in caduta. Ma mai, dico mai, che io senta mettere in discussione il tipo di modello occidentale di sviluppo economico da quelli che si lamentano per la perduta libertà. Ecco, vedi sto iniziando a sproloquiare. Troppo stress … quindi scusami se a volte ti potrò sembrare troppo acido, ma certe cose non riesco a tenerle per me.

      "Mi piace"

      1. Tranquillo che di Grande Vergogna ne è pieno il mondo,ne siamo testimoni ogni giorno….
        E non preoccuparti io sto’ violentando la mia natura ribelle altrimenti sarebbero cazzi acidi per tutti e non posso essere così, perché aumenterei lo stress allo stress a cui siamo già sottoposti tutti.
        Chi si lamenta x la libertà perduta
        Continuerà per altri motivi dopo….
        Noi….Combatteremo ognuno a proprio modo sempre.
        Non scusarti per come sei…Mai con me.ok??
        A me vai benissimo così.
        Tutto il resto è noia….come diceva quel furbacchione di Califano 😊

        Piace a 1 persona

  3. Anch’io nutro enormi speranze nei vaccini, ma io… quando lo farò?

    Riguardo le scelte dei governi: convengo che siano stati fatti degli errori, forse alcuni gravi.
    M se guardiamo in USA; FRA, UK, GER etc ci accorgeremo che TUTTI i governi del mondo si sono fatti trovare impreparati, hanno agito male, hanno compiuto errori su errori. Non è una giustificazione, ma un conto è vedere che tutti gli altri abbiano fatto bene, un altro constatare che un po’ tutti hanno toppato clamorosamente.

    Piace a 1 persona

    1. Il problema è che tutti i governi occidentali hanno reagito al covid con una politica “coerente” con il modello di sviluppo capitalistico della società. Forse con un altro modello sociale le cose sarebbero andate molto diversamente.

      Piace a 1 persona

      1. Penso e temo tu abbia ragione.
        Però solo nei “regimi” è stato possibile adottare leggi rigide e punizioni immediate.
        Qui da noi hanno cercato di accontentare un po’ tutti (specialmente il settore della imprenditoria) generando un domino senza fine di esiti negativi.

        "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...