Shunga aprile 2021

Ho più volte scritto cosa sia l’arte Shunga.

Per chi è interessata/o consiglio di acquistare il bellissimo catalogo della mostra sullo Shunga tenuta al British Museum qualche anno fa.

Ecco un disegnino che vuol essere solo un omaggio a tale arte. Porno? Sicuramente sì! Volgare? Per me no, non ci vedo niente di volgare nell’atto sessuale!

La regina dei topi: cronache del dopobomba N 6.

E’ ormai passato un secolo da quando USA e Russia scatenarono il conflitto nucleare. Il mondo ne uscì distrutto. Ma dopo un secolo il nostro pianeta ha ripreso a vivere. Queste sono le cronache della vita sulla terra nell’anno 2121.

Pussy, strano nome per la regina dei topi, ma così è conosciuta tra le prostitute della discarica di Verona.

Pussy aveva due genitori mutanti, ma comunque umani. Il padre faceva il rigattiere di scorie nucleari e la madre accudiva una famiglia di gatti.

Non esistevano più ospedali per gli umani e tantomeno cliniche ostetriche , le donne partorivano come nei tempi antichi, assistite da levatrici troppo spesso improvvisate.

Quando Pussy nacque il padre lanciò un urlo tremendo, sua figlia aveva la testa da topo.

Il padre guardò la moglie ed insieme annuirono, non potevano allevare una tale obbrobrio. La misero quindi dentro una vecchia scatola di cartone e l’abbandonarono nella vicina discarica.

I pianti disperati della bambina non attirarono nessuno degli umani intenti a rovistare tra i rifiuti, ma purtroppo richiamarono una affamatissimo chihuahua gigante.

Il canide inizò a mangiare la gamba destra della neonata quando una e vera e propria orda di topi assalì la bestia salvando la bambina. Con grande sforzo i ratti portarono Pussy nella loro tana tra i rifiuti e l’allevarono come una di loro.

Ora Pussy è cresciuta, esercita l’antica professione di prostituta , ma non si è dimenticata dei topi che la salvarono ed a modo loro la amano.

Dai diamanti non nasce niente 
Dal letame nascono i fior
 

Fabrizio de André

Ed alla fine arrivò la variante kazaka

Agosto 2021: Le vaccinazioni, seppur con i tanti ritardi dovuti alla industrie farmaceutiche, stavano procedendo bene in tutta Europa. La variante brasiliana, che aveva destato così tante preoccupazioni tra gli esperti, era stata efficacemente arginata da tutti i vaccini esistenti.

L’Europa stava riprendendo a respirare, anche i più pessimisti pensavano che entro la primavera 2022 il virus sarebbe stato sconfitto … certo, avrebbe continuato a girare ma grazie ai vaccini sarebbe diventato pericoloso quanto un raffreddore.

Settembre 2021: All’università di Turku (Finlandia) era stato isolato un nuovo ceppo del corona-virus. Il nuovo ceppo, chiamato Kazako, sembrava assai diverso da tutte le variano al momento conosciute di Corona-Virus.

1 Ottobre 2021: L’OMS lanciò un allarme globale

*il Corona-Kazako non è ostacolato dai vaccini esistenti*.

Gli esperti si divisero immediatamente tra chi pensava che questa variante fosse innocua e chi prevedeva disastri.

Novembre 2021: Il covid-kazako stava infettando sempre più persone. A differenza del covid-19 sembrava uccidere in pochi giorni le persone infettate. Il suo livello di propagazione era molto simile a quello dell’Ebola.

Dicembre 2021: L’istituto Spallanzani di Roma aveva scoperto che il corona-kazako stava infettando praticamente tutti gli umani, ma che solo una piccolissima parte sviluppava sintomi mortali, il resto delle persone sembrava asintomatico.

Febbraio 2022: L’OMS ha dichiarato l’ immunità di gregge per il covid-kazako.

Aprile 2022: L’OMS ha comunicato che si stanno verificando strani effetti collaterali in un po’ tutte le persone del globo, sicuramente dovuti al covid-kazako.

Domenica 12 Giugno 2022 ore 8.15, una casa nel centro di Verona.

Giuseppe: Buongiorno amore.

Maria: yawn (stiracchiamento) buondì tesoro.

Giuseppe: che ne dici se …

Maria: mmmmhhh e stai a chiedermelo? Fammi sentire il tuo bel cosone …. aaaaaahhrghhhh.

Giuseppe (ancora intontito dal sonno): Che c’è ??? Mi hai fatto prendere un colpo.

Maria: il tuo cazzo … il tuo cazzo …

Giuseppe: dagli tempo, lo sai che la mattina è un po’ lento a crescere 😉

Maria: noooo guardalo …. nooooo!

Ciò detto Maria tirò via il lenzuolo ed entrambi fissarono il cazzo di Giuseppe … era diventato minuscolo, lungo appena 1 cm!

Domenica 3 luglio, casa di Maria e Giuseppe.

Giuseppe: Maria ti prego non urlare ma …

Maria: se dici così mi fai prendere paura , cosa è accaduto?

Giuseppe: Mi raccomando stai tranquilla e non urlare.

E così dicendo Giuseppe si abbassò gli slip.

Sotto il micropene i testicoli si stavano trasformano in una vera e propria vagina.

Maria: ahhhhhhhhhhhhhhhhhhh!!!!!!!!!!!

e svenne.

Sabato 20 agosto, casa di Monica e Francesca, ore 23.

Monica e Francesca avevano bevuto come se non ci fosse un domani. Avevano appena finito di celebrare con tanto alcool il loro decimo anniversario … ed ora la ciliegina sulla torta, tanto tanto sesso.

Monica iniziò a baciare Francesca, prima sulla bocca e poi scendendo sempre di più … arrivata al monte di venere sfilò le mutandine di francesca e …. un urlo uscì dalla sua bocca.

Monica: la la la … la … la tua passera, Francesca, la tua passera!

Francesca si mise seduta spaventatissima e vide che il suo piccolo clitoride era cresciuto … sembrava ora un vero piccolo cazzo.

Monica si tolse le mutandine … anche a lei il clitoride si era trasformato in un piccolo cazzo.

Lunedì 5 settembre, casa di Monica e Francesca.

Monica e Francesca ormai osservavano continuamente come le loro passere stessero mutando. Il clitoride stava crescendo sempre più e la vagina si stava chiudendo trasformandosi in una coppia di testicoli.

Novembre 2022.

Le mutazioni degli organi genitali hanno colpito tutti gli esseri umani.

Gli uomini ormai non hanno più il cazzo ma bensì una vagina, mentre le donne non solo non hanno più la vagina, ma hanno ora dei cazzi lunghissimi.

L’umanità di fatto proseguirà come prima, sarà divertente vedere gli uomini in stato di gravidanza e discriminati per tale motivo nei posti di lavoro.

Ma in fondo gira il mondo gira … .

Il Mondo

No
Stanotte amore non ho più pensato a te
Ho aperto gli occhi per guardare intorno a me
E intorno a me girava il mondo come sempreGira, il mondo gira
Nello spazio senza fine
Con gli amori appena nati
Con gli amori già finiti
Con la gioia e col dolore
Della gente come meOh mondo
Soltanto adesso io ti guardo
Nel tuo silenzio io mi perdo
E sono niente accanto a teIl mondo
Non si è fermato mai un momento
La notte insegue sempre il giorno
Ed il giorno verràStanotte amore non ho più pensato a te
Ho aperto gli occhi per guardare intorno a me
E intorno a me girava il mondo come sempreGira, il mondo gira
Nello spazio senza fine
Con gli amori appena nati
Con gli amori già finiti
Con la gioia e col dolore
Della gente come me Oh mondo, soltanto adesso io ti guardo
Nel tuo silenzio io mi perdo
E sono niente accanto a te Il mondo
Non si è fermato mai un momento
La notte insegue sempre il giorno
Ed il giorno verràIl mondo
Non si è fermato mai un momento
La notte insegue sempre il giorno
Ed il giorno verrà
Stanotte amore non ho più pensato a te
A te

Fonte: LyricFindSongwriters: Italo Nicola Greco / Carlo Pes / Enrico Sbriccioli / Giovanni MecciaIl mondo lyrics © Universal Music Publishing GroupAvailable on

Vestitino per pasquetta

Si tratta della mia creazione più castigata … ci potreste quasi andare a messa .

Il vestitino è di maglina, ottimo per questa stagione pazzariella un po’ calda un po’ fredda.

Domani vi proporrò …

… un vestitino total black.

In realtà l’ho visto in una rassegna di moda … quindi non sono io il creatore, solo il disegnatore.

A domani

Come vestirsi il giorno di Pasqua?

Amiche care, avete pensato a come vestirvi il giorno di Pasqua?

Ecco una proposta minimal che manderà fuori di testa il/la vostro/a compagno/a.

Saremo tutti confinati a casa per Pasqua, almeno diamo libero sfogo alle nostre fantasie erotiche.

WP sta facendo i capricci …

il mio disegno sulle macellerie post conflitto nucleare risulta pubblicato ieri??? Peccato che che io abbia finito stamani di scrivere la storia … viaggio nel tempo?

E nel futuro del dopo bomba? Sarà forse la mazzata finale per quel che resta della specie umana …

Vabbè, poco importa. Invece c’è chi è rimasto inorridito dal cannibalismo … Beh ammettiamolo, il cannibalismo è uno dei tabù più radicati nell’ homo sapiens. Ma non credo sia per scelta culturale, ma di pura selezione naturale. Se ci cacciassimo tra di per mangiare ci saremmo estinti da quel dì. Non a caso quasi mai il cannibalismo è stato praticato per motivi nutrizionali, ma pressoché sempre per scopi rituali.

Poi ovviamente ci sono le eccezioni, come i comunisti che mangiavano i bambini 🤣

Macelleria: Cronache del dopo bomba N5

E' ormai passato un secolo da quando USA e Russia scatenarono il conflitto nucleare. Il mondo ne uscì distrutto. Ma dopo un secolo il nostro pianeta ha ripreso a vivere.  Queste sono le cronache della vita sulla terra nell'anno 2121.

Gli umani non sono più quelli di un tempo sono tutti dei mutanti. Il mondo è controllato dall’OMG (Organizzazione Mondiale Gattesca) che fissa le regole di comportamento per tutti gli esseri viventi senzienti, umani compresi.

Un fenomeno che iniziò a manifestarsi pochi decenni dopo il conflitto nucleare fu il cannibalismo tra umani. Ma non fu dettato da necessità, semplicemente i nuovi umani iniziarono a ritenere eticamente normale nutrirsi tra simili.

I Gatti inorridirono all’idea, ma armati dallo spirito pragmatico che sempre li aveva animati decisero semplicemente di regolare il cannibalismo invece di vietarlo.

LEGGE SUL CANNIBALISMO UMANO.

art 1. Il cannibalismo tra umani, mutanti o meno, è legale.

art 2. È possibile procurarsi carne umana solamente preso le macellerie approvate dalle autorità feline locali.

art 3. I gestori delle macellerie possono procurarsi la carne da vendere cacciando gli altri esseri umani esclusivamente nella fascia oraria 20.00-22.00.

art 4. I gestori delle macellerie non possono cacciare altri gestori di macellerie.

art 5. Le macellerie possono vendere solo carne umana.

art 6. Ogni infrazione è punita la prima volta con l’amputazione degli arti e con la morte la seconda volta.


Franca e Giuseppe sono due macellai di Verona, la loro macelleria è considerata la migliore di tutta la città.