Pensierini sparsi sulla genialità con una morale finale

Quando ero adolescente e poi sino a tutte le superiori, ero illuso di essere un (piccolo) genio … poi quando arrivai al primo anno di matematica a Pisa capii che tra me ed il genio c’era di mezzo un mare.

Ho avuto la fortuna di conoscere nella mia vita qualche vero genio (De Giorgi e J-Y Girard, tanto per citarne due) persone che andavano e vanno oltre il nostro comune modo di pensare.

Dato che non sono un genio mi sono appassionato a leggere la vita dei geni, ma purtroppo nessuna biografia può far capire come pensino queste persone straordinarie.

Diciamolo chiaramente, la vera genialità è merce molto rara, e forse è una fortuna che sia così, almeno rimane tanto spazio per noi persone normali nel mondo della scienza (con buon pace di vari miei colleghi sparsi per il mondo che, nonostante ogni evidenza, pensano di essere dei geni, contenti loro…)

Se un giornalista mi intervistasse chiedendo “Professore, cosa si prova a non essere un genio?” non potrei che rispondere “niente”. Sarebbe come chiedere ad un cieco dalla nascita cosa si prova a non vedere … che domande! Il cieco non ha la minima idea di cosa significhi vedere ed io non ho la minima idea di cosa significhi avere la mente di un genio.

Morale, molto meglio che io faccia i miei disegnini porno 😉, almeno quando si parla di sesso so cosa questo significhi.

9 Replies to “Pensierini sparsi sulla genialità con una morale finale”

    1. Ovvio che uno è un genio per le sue enormi capacità mentali, il che non significa che nella vita sia migliore di altri. Insomma uno può essere un genio della medicina e poi essere come persona un grande coglione.

      "Mi piace"

    1. Non concordo minimamente, genialità per me è solo sinonimo di mente superiore, molto superiore. Con l’erudizione ovviamente non ha niente a che fare. I Geni autentici sono pochi e sicuramente non si manifestano nelle piccole cose.

      Piace a 1 persona

      1. Io la genialità la vedo anche in alcuni dei nostri programmatori software aziendale, che riesco con un barlume di inventiva a capire un problema di interconnessione, non evidente al 99% di noi.
        Non sarà “genialità” a livello mondiale, ma non si tratta di menti superiori.

        Piace a 1 persona

      2. Essere un genio ed avere delle piccole intuizioni geniali sono cose completamente diverse. Lasciamo la parola “genio” solo ai pochissimi con una mente davvero superiore. A questi mi riferisco nel mio post.

        Piace a 1 persona

      3. Certo Andrea, avevo capito il significato del tuo post, che condivido.
        Volevo solo dire che la genialità la puoi comunque trovare ovunque, magari a sprazzi o a piccoli barlumi.

        "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...