Ancora sul green pass e sulla manifestazione di Roma.

In un paese civile, di fronte ad un’epidemia devastante, le persone con un minimo (ma proprio minimo) senso civico si vaccinano, sia per proteggere se stesse che per proteggere altri (negare che il vaccino ostacoli la diffusione del virus mente o per ignoranza o per malafede).

In un paese civile non c’è nessun bisogno di mettere un obbligo vaccinale perché le persone si vaccinano spontaneamente.

Ma a quanto sembra l’Italia non è un paese civile, ed una fetta consistente di italiani (milioni) si rifiuta di vaccinarsi.

A questo punto il governo aveva due scelte

  1. Istituire l’obbligo vaccinale. Questo avrebbe implicato sanzioni severe (altrimenti che obbligo sarebbe), ad esempio licenziamento in tronco di chi non si vaccina. Ma ovviamente chi è contro il green pass poi si sarebbe rivoltato ancor più violentemente di fronte a tali decisioni. .
  2. Mettere una forma soft di obbligo, stemperato dalla possibilità di sostituire il vaccino con il tampone, detta Green Pass. Ma questa, che è una misura che viene incontro a chi irresponsabilmente (e ripeto, irresponsabilmente) non si vaccina, viene invece accusata di essere una cosa dittatoriale. Ogni scusa è buona. Le persone che dicono “io mi vaccinerò appena verrà eliminato il green pass” mentono spudoratamente (forse anche a se stesse), in quanto la possibilità di vaccinarsi esisteva da ben prima dell’istituzione del green pass.

Io sinceramente mi auguro che il governo istituisca l’obbligo vaccinale (ovviamente la lega uscirebbe dal governo, con buona pace di tutti), ma dubito che un governo debolissimo come questo abbia la forza politica difarlo.

Un’ultima postilla per chi sta paragonando quanto accaduto ieri a Roma con gli accadimenti del G8 di Genova.

A Genova c’era un popolo di giovani che manifestava per una causa giustissima, a Roma c’erano diecimila persone che manifestavano per una causa sbagliatissima.

A Genova i manifestanti sono stati massacrati dalle cosiddette forse dell’ordine, a Roma la polizia ha fatto bellamente entrare nella sede della CGIL i fascisti di FN.

A Genova la manifestazione contro la globalizzazione era stata indetta da una rete mondiale di giovani che rifiutavano lo status quo dello sfruttamento delle nazioni più povere. A Roma tra gli organizzatori della manifestazione c’erano (e si sapeva da tempo) i movimenti neofascisti.

Non ho mai detto che i milioni no-vax / no green pass siano fascisti, ci mancherebbe altro. Ma queste persone (che a volte si definiscono di sinistra) hanno accettato di manifestare insieme ai fascisti e questo lo trovo intollerabile.

4 Replies to “Ancora sul green pass e sulla manifestazione di Roma.”

  1. A Genova si sapeva benissimo che ci sarebbero stati i blak bloc, quindi non si sarebbe dovuta organizzare la manifestazione seguendo il tuo ragionamento, comunque anche questa volta non sono stati fermati come sabato.Il motivo era sempre lo stesso screditare chi protestava. Ora mi fa piacere sapere che sei tu chi decide cosa sia giusto e sbagliato per poter protestare.
    Ora sorvolerò sulle offese, ci stanno, io sono il primo ad offendere quindi entrerò solo nel merito della questione.
    1 l’obbligo vaccinale obbliga lo stato a risarcirti se succede qualcosa. Se ti vaccini volontariamente NO. Già solo questo dimostra la malafede di chi dice che è la stessa cosa, col cazzo che è la tessa cosa
    2 Punire qualcuno per qualcosa che non è obbligatorio è una mostruosità, ti punisco non perché fai ma perché non fai qualcosa che non è obbligatorio, Questo è intollerabile ,inaccettabile è una porcata punto e basta e su questo non c’è discussione, girala come vuoi porcata è porcata rimane.Sarò costretto a pagare duecento euro al mese per poter lavorare, alla faccia della sinistra.
    Io mi sarei vaccinato a settembre come ho sempre dichiarato, perché mi sarei protetto per l’inverno, visto che si sapeva che la protezione andava a scemare , quello è il motivo perché non l’ho fatto prima ed avevo ragione, visto che chi l’ha già fatto deve fare la TERZA DOSE.
    Uso mascherina e distanziamento e non frequento locali. Il virus è più facile che lo trasmettano i vaccinati che io.
    Come ho scritto oggi chi mi ha fregato è stata la sinistra, e non quei dementi che si rifanno al fascismo e non sanno neanche di cosa parlano,e se anche chiudessero tutti i partiti di destra non cambierebbe niente, queste persone continuerebbero ad esistere.
    Comunque i dementi fascisti erano già tutti agli arresti domiciliari, peccato che quelli che difendi li hanno lasciati liberi di andare a distruggere la sede del sindacato.
    Pensa come mai è successo e se vuoi dammi una risposta.

    "Mi piace"

  2. Sindrome di Stoccolma.
    Credo sia quantomeno paradossale osservare che i fascisti non avrebbero dovuto trovarsi tra i manifestanti e al contempo augurarsi che il governo renda obbligatorio un vaccino antinfluenzale per far fronte ad una situazione sanitaria resa precaria dalle scelte politiche condotte fino ad ora da se stesso. Il problema sono i no vax e i fascisti e non quegli stronzi che ridicolizzano le posizioni di cittadini lavoratori che hanno il sacrosanto diritto civile di manifestare per ciò in cui credono.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...