Lontano lontano

Tratto dalle cronache dell’autostoppista galattica Monik.

La nostra galassia è enorme, 200 miliardi di stelle ed un buco nero al centro.

Se vuoi andaste a fare un giro per i pianeti della via lattea trovereste le civiltà più strane, mondi indescrivibili, esseri fantastici.

Ad esempio, dalla parte opposta del nostro sistema solare c’è il pianeta XX abitato solo da intersessuali. È un pianeta di guerriere, paladine della libertà, combattono ovunque sia richiesto il loro intervento per sconfiggere il male.

Le XXiane sono note non solo per il loro coraggio ma anche per il notevole cazzo che tutte orgogliosamente esibiscono. Eh sì tutte hanno il cazzo (e se la cosa vi sconvolge allora state ben distanti dal loro pianeta).

Me le XXiane hanno anche una dolcissima vagina e chiunque (come la sottoscritta) l’abbia leccata assicura che è miele allo stato puro.

Il sesso con le XXinane è considerato il più coinvolgente e completo di tutta la galassia, una volta fatto l’amore con loro il resto vi apparirà incompleto.

Una volta ho scopato con la grande guerriera Icsia, ore ed ore di sesso senza interruzioni. La mia bocca passava dal suo cazzo alla sua figa, bevendo il suo sperma ed i succhi vaginali, e poi …

Le nuove avventure di Pinka. Il pianeta Three

Parte 1: la telefonata di Trois.

Ciao ciccine e ciccini, come state?

Oggi sono di totale relax, niente sesso estremo e soprattutto niente lavoro.

Come vedete sono sdraiata sul mio divano, un vibratore in culo … ahhh che bello, ed un bicchiere di Jack Daniels.

Divanata

Mi piacerebbe prendermi una piccola vacanza, una sola settimana, ma dove? Servirebbe un pianeta interessante, non è che manchino nella galassia c’è solo l’imbarazzo della scelta.

Ad esempio Three, dove abita la mia amica Trois (da pronunciare in francese).

Eh sì, Trois, gran bella ragazza. Mi ricordo di quella volta, era l’alba del I-maggio di cinque anni fa, quando …

<<Bzzz…Pom-pin, pim-pon, bzzzz … pon-pin bzzzz >> il mio telefono iniziò a squillare e vibrare senza tregua mentre io maledicendolo faticavo a svegliarmi da un profondissimo sonno.

“Pronto? Chi sei? Cosa vuoi? E soprattutto perchè mi scassi le palle a quest’ora?” risposi incazzata come una biscia.

“Parlo con la porca-umana Pinka? Mi ha dato il tuo numero Mary.” Disse la sconosciuta e poi proseguì “è un’emergenza, ho bisogno del tuo aiuto, Mary me lo ha promesso!”

“E sti cazzi! Mary te lo ha promesso?? Cioè Mary ti ha fatto una promessa senza dirmi nulla?”

“Non ti arrabbiare, ti supplico! Sono disperata, una terribile minaccia incombe nel mio pianeta. Se non per me fallo per le tue consorelle dell’ordine maialesco.”

Le mie consorelle dell’ordine maialesco? Ma che cazzo si era inventata Mary. Ma non potevo certo prendermela con la sconosciuta, decisi quindi di rilassarmi svuotando la mente secondo i dettami del mio Maestro Zen, Katsi Masao.

“Stai calma, possiamo sentirci tra mezz’ora? Devo ancora svegliarmi ed andare in bagno”.

“Va bene, va bene, scusamiii” e si mise a piangere.

“Eh no, non piangere, ti aiuterò promesso. Ti telefono io appena pronta. Dimmi solo come ti chiami ed a che numero telefonarti.”

“Chiamami allo **09++36—056577278, io mio nome è Trois”.

Mi precipitai in bagno, feci tanta pipì e dato che ce l’avevo in mano mi feci anche una veloce sega fantasticando su me stessa che legava Mary prima di infilargli il cazzo in culo.

Sborrai abbondantemente, ed infine andai a farmi un caffè espresso.

Ormai ero totalmente sveglia, pronta ad affrontare Trois.

“Pronto? Trois?”

“Eccomi Pinka, mi si è rotta la lavatrice, poi anche il foro a micro-onde ed anche il ferro da stiro e …“

“FERMA! STOP! Ma che cazzo stai dicendo? Non sono mica la tua tecnica degli elettrodomestici.”

“Scusami, scusami, sono sconvolta, non so che dico, ecco sì ora mi scappa anche la pipì.”

Questa è matta, pensai, in che casino mi ha infilato Mary?

“Senti Trois, capisco (si fa per dire) ma davvero sei troppo confusa. Dimmi solo se il tuo pianeta è prossimo alla distruzione”

“Distruzione? Non capisco.”

“Eccheccazzooooo!!!” urlai “come non capisci? MI hai detto che una minaccia terribile incombe sul tuo pianeta. Se non è distruzione o qualcosa di simile, che so’ una pandemia di covid-6969, peste suina-umana, che razza di minaccia è?”

“Ci vogliono ridurre da 3 a 2, ma nessuno morirà, si ammalerà e nemmeno vedrà lesa la sua libertà. Ma da 3 a 2, ti rendi conto?”

Non stavo più a capire niente.

“Senti Trois, qui occorre vederci perché io non ti sto seguendo. Domani vengo sul tuo pianeta e ne parliamo.”

“Ok però tu sei solo 2 e non devi mostrarti troppo in giro, ora vado da Media Universe per comprare una lavatrice e poi il ferro …”

“Bastaaaaa. Chetati, bevi un po’ di Valuim e fissiamo un posto dove vederci domani.”

“Va bene, facciamo a casa mia, le coordinate sono 13091384-87324-983274-32-29487. Ma non è che mi porteresti un frullatore, il mio si è rot…”

ed a quel punto buttai giù il telefono!

CONTINUA

Sesso, squirting e mascherina.

– Pronto, Francesca?

– Ciao Monica, come stai?

– Tutto bene, emergenza covid a parte. Avrei voglia di te, ma come facciamo? Ho paura del contagio.

– Ti capisco ciccina mia, anche io vorrei far l’amore con te. Aspetta però che chiamo il Mega Direttore Sanitario dell’ISS.

… passano 5 minuti .

– Monica, notizia eccezionale! Possiamo fare sesso orale, è scientificamente sicuro!

– Ma noi abbiamo sempre fatto sesso orale, cosa cambia?

– Ti spiego, non possiamo baciarci e mentre una lecca la passera all’altra è necessario che chi non lecca abbia la mascherina e soprattutto squirti in faccia a chi lecca.

– Ma è fantastico!! Vengo io o vieni tu?

– Vengo io a casa tua ma vedrai che ti farò venire, tante tante volte, oh come verrai! 😉”.


Sesso sicuro al tempo del covid: il governo sta per emanare un decreto!

Amiche ed amici, non vorrete mica rinunciare a scopare in questa ripresa della pandemia?

Mmmhhh sesso solo tra congiunti non si può (vabbè che da cugini in poi è comunque legale … ma chi ha voglia di cercare un cugino per trombare?)

Ok, tra conviventi sarà consentito (speriamo) ma tra amici (trombamici) o addirittura tra sconosciuti sarà un problema, per ovvi motivi di trasmissione virus (la mascherina non basta).

E quindi, che fare?

Tranquille e tranquilli, ci ha pensato l’allegrissimo ministro Speranza.

Sono sufficienti due scafandri da palombaro e due bombole ossigeno per immersioni. Il disegno illustra come fare (il tutto è in fase di approvazione al consiglio dei ministri).

Ed il sesso orale? Eccheccazzo, per ora no!

Dite che scopare con gli scafandri non è agevole? Uffa quanto siete esigenti.

Allora l’altra soluzione è la masturbazione. Magari in videoconferenza (ZOOM fino a 45 min è gratis, e sicuramente verrete prima!) Ah maschietti, attenti a non sporcare le webcam con i vostri schizzi.

Pinka nuova serie. Avventura 2, parte 2.

Parte 2.

“L’universo ha bisogno del mio aiuto? Ma che stai dicendo?”

ed Endy si mise a piangere …

“Non lo so! Ieri notte si è materializzata nella mia camera da notte la Gran Sacerdotessa dell’Inutilità, sua Grazie C-zz-l-na, e mi ha detto che l’universo tutto è in pericolo, che sarei dovuta venire da te ma che solo domani mattina avremmo saputo la natura del pericolo!”

“Oh cazzo piccola mia, dai smetti di piangere, abbiamo affrontato di tutto nelle nostre avventure, affronteremo anche questa sfida”.

Presi Endy tra le mie braccia e la strinsi forte forte sino a che non smise di piangere.

“Scusami Pinka, è stato solo un attimo, è tutto passato” disse Endy, ed iniziò a baciarmi.

Dai baci passammo al sesso. Endy prese in bocca il mio cazzo ed iniziò a farmi un pompino fa-vo-lo-so. Cazzo se era brava. Mi fece venire facendomi urlare dal piacere. Poi fu la mia volta, presi Endy da dietro, prima le feci raggiungere un orgasmo infilandolo nella sua dolcissima passera, poi passai al suo culo e lei venne di nuovo. Infine terminammo con Endy che mi fece venire con la lingua che massaggiava sapientemente il mio critolide nuovo di zecca.

Passammo ore a fare sesso … ed alla fine eravamo distrutte, ma contente. La minaccia universale era rimasta in secondo piano.

Sesso con Endy

Uscimmo quindi a cercare un ottimo posto da mangiare. La portai in una piccola Izakaia dove mangiammo e soprattutto bevemmo come se non ci fosse un domani. Si erano fatte le 2 di notte, era ora di tornare a dormire.

La mattina dopo ci svegliammo all’alba ed accendemmo l’OloTV UNiversale appena in tempo per sentire le ultimissime notizie della CNN.

Nello schermo apparve la famosa giornalista Lillygrù …

“Notizia sconvolgente miei cari ascoltatori.

A 1000 anni luce dalla Galassia di Andromeda si è aperta un’enorme fenditura che sta inghiottendo sia lo spazio che il tempo. Al momento nessuna galassia è coinvolta, ma al ritmo in cui lo spazio ed il tempo sono inghiottiti dalla fenditura si prevede che la Galassia di Andromeda sparirà nel giro di una anno, e poi la stessa sorte accadrà a tutte le galassie dell’universo.

Lo scienziato capo del Galactic Max Plank Institut ha dichiarato ai nostri microfoni:

<<I calcoli sui tempi della distruzione non sono ancora terminati, ma dalle prime simulazioni sembra che tutto l’universo sparirà inghiottito dalla fenditura nel giro di 100 anni. Nessuno di noi sa cosa sia questa spaccatura del continuum spazio-temporale.>>

Ecco cari ascoltatori, devo dire senza mezze parole che siamo nella merda?”

E Lillygrù si mise a piangere in diretta, mentre le sue labbrone rifatte stile canotti si contorcevano disperatamente.

Spensi subito l’OloTV, quello spettacolo straziante ed indecoroso non mi piaceva per niente.

Cambiai canale e mi sintonizzai sul più austero Rieducational Channel, dove Angelo Piera stava commentando in diretta la notizia.

“Ecco qua la prima foto della fenditura, presa grazie all’iper telescopio del pianeta Androvitch. Mi ricorda qualcosa ma non saprei dire. Ma colleghiamoci con l’università di PippiCL e sentiamo …”

Spensi subito la TV, ma erano scemi? Come sarebbe che non capivano cosa fosse la fenditura?

Guardate la foto ciccine e ciccini, non lo capite anche voi?

La vagina dell’universo

La fenditura non era niente altro che la Vagina dell’Universo. Ed a quanto sembra aveva voglia di sesso, e soprattutto di qualcosa che si infilasse dentro di lei.

Feci un giro di telefonate presso i più grandi istituti di ricerca delle galassie conosciute, avevo ideato una piano.

Occorreva ‘semplicemente’ costruire un enorme dildo da infilare nella vagina dell’universo e farla godere. Ero convinta che alla fine con l’orgasmo avrebbe espulso in un enorme squirting tutto ciò che aveva assorbito.

Ma come costruire un così enorme dildo? Beh, non sono un fisico, solo una bellissima maiala intersessuale. Lasciai questo compito ai fisici ed ingegneri.

Nel giro di una settimana un enorme dildo, costruito utilizzando le fluttuazioni e l’energia del vuoto quantistico, era in viaggio verso la vagina universale.

Il giorno 2 del mese di dicembre (tempo di nuova-Tokyo) il vibratore penetrò la Vagina ed iniziò l’atto autoerotico più grande della storia universale.

La masturbazione durò due giorni, ed alla fine l’universo ebbe un orgasmo mai visto da esseri viventi e con questo orgasmo dalla vagina fuoriuscì, con un immenso squirting, tutto quanto era stato inglobato sino ad allora.

Poi fu solo questione di un biz e la vagina scomparse. L’universo era salvo!

In tutto questo tempo Endy era rimasta a casa mia. Festeggiamo facendo l’amore per 10 ore, alla fine eravamo sfinite ma felici.

Ciao tesori miei.

FINE

Che l’orgasmo sia con voi!

PS sembra che anche il Big Bang non sia altro che il risultato dello squirting della vagina dell’universo.

Vienna

Io e Barbara siamo andati due sole volte a Vienna. Questo disegno di Barbara risale alla nostra prima vacanza viennese (3 anni fa).

Invece di un omaggio a Vienna feci questo disegno del mio amore.

La messaggera dell’Ade

Tempi cupi si stanno avvicinando, e dagli inferi stanno arrivando messaggere di morte.

È inutile che vi pentiate mettendovi in ginocchio, le messaggere di morte sono sorde e cieche.

La nuova Pinka si presenta

Questa è solo l’introduzione alle nuove storie di Pinka ed è in fondo una storia molto seria.

Dedicato a tutt* le/gli intersessuali che ogni anno vedono la luce in Italia e che sono sottopost* a terribili mutilazioni sessuali .


Ciao ciccine e ciccini, sono tornata e sono cambiata.

Oh, non preoccupatevi sono sempre la solita favolosa Pinka solo che ho cambiato taglio dei capelli e … ma procediamo con calma.
Un annetto fa stavo parlando del più e del meno con la mia amica Endy mentre bevevamo il decimo margarita a testa in un bar di Mexixo-City, quando Endy se ne viene fuori con:

“Ma ti rendi conto di quel che ti hanno fatto? E’ mostruoso!”

“Ehhh ?”

“Ma sì, non fare la finta tonta, quello che ti hanno fatto alla nascita!”

“Intendi dire il trasduttore spazio temporale inserito nelle palle?”

Effettivamente dopo dieci margarita ero leggermente sbronza e per niente veloce di comprendonio.

“Ufff, ma no, il trasduttore è una cosa ottima, beata te che ce l’hai. Mi riferisco alla tua vagina.”

“Ma io non ho la vagina!”

“Infatti è questo il problema, tu l’avevi ed ora non ce l’hai più.”

“Lo so lo so, fu una decisione del medico della clinica neonatale”.

“Improvvida? Fu una decisione criminale, presa senza il consenso dei tuoi genitori!” proseguì alterata Endy. “Sai benissimo che quando sei nata la chiesa ipercattolica spadroneggiava in tutto l’universo. E sai bene che il medico che ti ha fatto nascere era un ipercattolico, di quelli più schifosi. Insomma, la chiesa ipercattolica non concepiva niente altro che non la dualità femmina/maschio. Ogni anno il 2% dei nascituri è intersessuale, ovvero nasce con entrambi gli organi genitali maschili e femminili”.

“Lo so, lo so Endy. Io ero una di queste intersessuali, una abominio per la chiesa”.

“Esatto, e cosa fece il buon dottore? Decise lui che sesso dovevi avere secondo la sua testa malata. Fu questione di pochissimo, ti asportò ovaie e vagina, sperando di poterti far diventare un vero maschio.”

“Vero, ma non fece i conti con i miei genitori, che appena scoperto quanto combinato lo appesero letteralmente per le palle al muro! Morì di lenta agonia, fortunatamente moooolto lenta, ma ormai il disastro era stati fatto. Fortunatamente i miei genitori non mi dettero mai gli ormoni per rendere il resto del mio corpo compatibile con il mio cazzo, e questo che vedi è il risultato … che direi essere splendido!”

“E certo che sei splendida” disse Endy “ ma …”

“Ma cosa?”

“Hai mai pensato di rifarti costruire la vagina? I progressi medici sono ormai tali che la vagina sarebbe in tutto e per tutto come se non te l’avessero mai asportata … potresti addirittura rimanere incinta”.

Il sasso era lanciato, Endy mi aveva indubbiamente scossa.


Lì per lì decisi di non pensarci, con Endy andammo nella nostra camera d’albergo e facemmo sesso per tre ore di fila (non vi dico i particolari, diciamo che alla fine cazzo e culo mi bruciavano assai).

Ma ormai il tarlo mentale aveva iniziato la sua opera.

“Chissà come sarebbe avere una vagina ed accogliere dentro un cazzo” pensavo, “io l’ho infilato in tantissime passere e culi, ma l’ho ricevuto solo nel mio (splendido) culetto!”


Dopo una settimana decisi. Mi presentai alla clinica REVERSE e tempo due giorni uscii fuori con la mia passera nuova di zecca. Cazzi dell’universo, aspettatemi!!!


Ciccine e ciccini, sono la nuova Pinka, sempre pronta a salvare l’universo dalle forze del male e sempre pronta a fare sesso … ed oggi ancor più di ieri.

Che l’orgasmo sia con voi!

Ivy Poison

Ivy Poison è una delle più adorabili super cattive del mondo dei fumetti DC.

Il nome dice tutto, può essere letale ma può amare spassionatamente, come le è accaduto con Harley Quin.

Questa la mia versione … attenzione la sua passera non è per tutte e per tutti (potreste morire).

PS Qui è in posa sul mio divano.