Hulk

dopo la Cosa ecco Hulk.

Lo sappiamo, è un tantino più incazzoso della Cosa, ma in fondo (molto in fondo) ha un cuore d’oro, mmmhhh forse meglio dire che ha un cuore d’argento .

Jean Grey e Logan

Una vecchia foto risalente ai gloriosi tempi (anni ’70) degli X-Men.

Si noti l’impegno nel duro allenamento quotidiano di Jean e Logan .

Sue Storm, la donna invisibile

Chiudo con i Fantastici 4 riproponendovi un disegno della donna invisibile di qualche anno fà.

Reed Richard, come la maggior parte dei maschietti, è convinto di essere più che sufficiente per i desideri sessuali di sua moglie Sue Storm.

Che illuso!

Sue non solo ha avuto vari amanti (il più notevole è stato Namor, il Submariner principe di Atlantide, poi Dr. Destino e tanti altri ) ma quando ne ha voglia non disdegna i sex-toy.

Eccola qua, invisibile solo a metà, mentre nella sua Jacuzzi gode da sola.

La Cosa

Parlando dei Fantastici 4 non poteva mancare la Cosa.

Da quando la Marvel ha sciolto il fantastico quartetto (i motivi spiegati nel mio post sulla Torcia) la Cosa, alias Benjamin Grimm, ha cercato lavoro. Al momento alterna l’attività di supereroe free lance a quella di pornoattore.

La Torcia Umana

Johnny Storm è, o meglio, era la torcia umana dei Fantastici Quattro.

Johnny era noto per essere un playboy, donne su donne … ma forse non sapete (la Marvel l’ha tenuto segreto) che Johnny si è sempre sentito una donna. Una donna lesbica, come ebbe a dichiarare a sua sorella Sue Storm.

Qualche anno fa Johnny ha deciso di adattare il proprio fisico alla sua realtà interiore.

Ora Johnny si chiama Jenny, ha un bellissimo corpo femminile, e continua ad essere la torcia umana, a dispetto della Marvel che ha chiuso le pubblicazioni dei Fantastici Quattro.

Namor

Namor, benché metà umano è il principe di Atlantide.

Da giovane ha avuto una infatuazione per la Sirenetta (il tatuaggio lo dimostra ampiamente) ma dopo un corteggiamento senza frutti e soprattutto senza sesso dirottò le sue attenzioni verso Sue Storm, la donna invisibile dei Fantastici 4.

Nonostante entrambi abbiano sempre negato, tutti sappiamo bene che la loro fu una storia di sesso selvaggio. Reed Richard (il marito di Sue Storm) iniziò a sospettarlo quando tutte le volte che leccava la passera di Sue sentiva un forte sapore di pesce. Tesi avvalorata dalla crescita di protuberanze, simili ai palchi dei cervi, sulla testa di Reed.

Reed Richard e Sue Storm

Per chi non segue i fumetti: questi sono due dei membri dei Fantastici 4. Dai ne avrete sentito parlare.

I due sono sposati e quindi possono fare sesso in grazia di dio. E così anche i benpensanti sono contenti.

Lui ha il potere di allungarsi a piacimento e lei di diventare invisibile. Beh, sicuramente Sue non può lamentarsi della lunghezza del cazzo di Reed.

Sue ha avuto un amante, sapete chi è, vero? … a suivre.

Daredevil

Ho rivisto la serie (bella) Daredevil, molto più bella del film con Ben Affleck .

Ecco il mio Daredevil … molto vicino a quello disegnato dal grande Gene Colan negli anni ’70.

Oro (supereroine comuniste)

Il 21 dicembre 1961 Natasha era regolarmente al lavoro nella fabbrica orafa di Vladivostok. La giornata era freddissima, con il termometro che non saliva mai sopra i -30ºC.

Su tutta la regione si stava scatenando una vera e propria tempesta, nel cielo i lampi ed i tuoni si susseguivano senza sosta …. sembrava che su in alto fosse in atto Ragnarok, la battaglia finale degli dei norreni contro le forze del caos .

Era quasi mezzogiorno quando un fulmine di una potenza inimmaginabile colpì la fabbrica fondendo tutte le macchine elettriche.

Natasha, che stava lavorando vicino ad un enorme altoforno elettrico usato per fondere l’oro, fu investita da un getto del nobile metallo.

Le compagne ed i compagni di lavoro assistettero impotenti alla tragedia, Natasha sembrò a tutti spacciata.

Ma poi avvenne la trasformazione, intere parti del corpo di Natasha si trasformarono in Oro Vivente.

Una nuova supereroina era nata!

Natasha, con il nome di battaglia di Oro, si distinse nella guerra finale tra le forze comuniste e quelle capitaliste.

Lottò senza tregua sino a quando il socialismo non uscì vittorioso.

Ora, a distanza di 55 anni dalla vittoria finale, il mondo intero, unito sotto la bandiera del socialismo la ricorda con commozione e ringraziamento.

Hasta la Victoria Siempre compagna Oro.