Come vestirsi il giorno di Pasqua?

Amiche care, avete pensato a come vestirvi il giorno di Pasqua?

Ecco una proposta minimal che manderà fuori di testa il/la vostro/a compagno/a.

Saremo tutti confinati a casa per Pasqua, almeno diamo libero sfogo alle nostre fantasie erotiche.

I gatti al potere: cronache del dopo bomba N3

E' ormai passato un secolo da quando USA e Russia scatenarono il conflitto nucleare. Il mondo ne uscì distrutto. Ma dopo un secolo il nostro pianeta ha ripreso a vivere.  Queste sono le cronache della vita sulla terra nell'anno 2121.

Molti di noi hanno sempre saputo che i gatti hanno un’intelligenza raffinata, ma fu dopo il conflitto nucleare che a causa delle radiazioni i mici presero la guida di quel che restava del nostro povero pianeta diventando la specie senziente dominante della Terra.

Tutto iniziò nel mese di Febbraio 2022, un mese dopo il grande conflitto nucleare.

Leo, un magnifico soriano stava vagando per le strade di Verona, distrutta da una bomba nucleare sganciata per errore sulla città dagli aerei della RAF.

Leo era sempre stato un gatto intelligente, aveva ammaestrato bene i suoi umani, sempre pronti ad ubbidire ai suoi comandi. Beninteso Leo amava i suoi umani, non li aveva mai sfruttati, diciamo che li aveva lasciati nell’illusione di essere loro i padroni di casa.

Ma ora Barbara ed Andrea erano morti, uccisi dalle radiazioni, mentre lui sembrava immune.

Pensando a tutto ciò senza rendersene conto si ritrovò vicino ai resti dell’Arena di Verona e conobbe Chicco, un enorme gatto rosso.

(traduzione dal miciesco)

Leo: “Ciao io mi chiamo Leo, e tu?”

Chicco: ” Piacere, Chicco.”

Leo: “Anche tu immune alle radiazioni? Conosci altri fratelli mici sopravvissuti?”

Chicco: “Qui a Verona tutti i mici sembrano essere sopravvissuti, se non quelli morti nei crolli delle abitazioni. Se vuoi ti posso portare a conoscere Jack, il capo di noi mici dell’Arena.”

Fu così che Leo conobbe Jack, un vecchissimo micio siamese di quasi 25 anni.

Jack: “Ciao Leo, sono felice di conoscerti. Io sono alla fine della mia lunga vita felina ma tu e tanti altri giovani mici avete il destino del pianeta sulle vostre spalle.

Noi mici siamo immuni alle radiazioni nucleari, dobbiamo diventare la specie dominante del pianeta, saremo noi il faro guida della terra.

Non scodinzolare così per il nervosismo , capisco bene che tu sia perplesso, ma guardati intorno. Gli umani o sono morti o sono gravemente minati nel corpo e nella mente a causa dalle radiazioni. Noi mici dovremo far rinascere questo pianeta. Non sarà facile, ma se i giovani mici si impegneranno nel giro di qualche secolo il pianeta risorgerà a nuova gloria.

I miei umani erano professori di fisica atomica all’università di Padova. A loro insaputa, ovviamente, in questi lunghi anni ho studiato tutti i loro libri di fisica atomica e quantistica ed ora so cosa ci aspetta. Io sto per morire, ma voi giovani mici avrete una vita lunga, più lunga di quella degli umani, le radiazioni che stanno uccidendo le altre specie della terra per noi sono una fonte di lunga vita.

Fratelli mici, è ora che iniziate l’opera di ricostruzione del pianeta.”

Così parlò Jack e dopo aver pronunciato l’ultima frase morì, ma morì contento, sapendo che una nuova alba attendeva i mici di tutto il mondo.

E’ passato un secolo da quei fatti e lentamente la nuova società gattesca sta nascendo. L’opera è lunga, anche perché lo spirito anarco-individualista dei mici continua a resistere. Fortunatamente i compagni del Partito Jackiano Comunista stanno facendo opera di proselitismo, facendo capire a molti mici che l’individualismo deve essere superato, in favore di un’idea socialista della nuova civiltà gattesca.

Ormai la situazione degli esseri viventi si è stabilizzata. Gli umani restanti o sono regrediti al livello di animali semisenzienti (come un tempo erano i cani, specie ormai scomparsa) oppure si sono evoluti sviluppando caratteristiche mutanti.

Purtroppo il mondo è ancora in larga parte ricoperto dalle rovine, ma la nuova civiltà gattesca sta nascendo, il sogno di Jack sta lentamente diventando realtà.

Concludo la serie olimpica con Hermes (Mercurio per i romani)

Tra gli dei ellenici Hermes è sicuramente il più longilineo. Ma in fondo non è un dio di guerra, è un araldo ed il fisico possente non si addice a tale ruolo.

Il cazzo è comunque sempre pronto alla bisogna, ed Hermes non fa una gran distinzione tra uomini e donne quando si parla di sesso (cosa tipica d’altronde per il popolo ateniense).

E per finire … la madonna del cardellino

Inutile dire che non mi piace nemmeno Raffaello … Era sicuramente un genio, con una tecnica eccezionale, ma ciononostante non mi piace. Ma in fondo non mi piace nemmeno la Gioconda. Mentre il mio mito è Caravaggio.

Ma non è per mancare di rispetto a Raffaello che ho fatto questo disegnino … diciamo che volevo vedere una versione un po’ meno edulcorata del famoso dipinto.

Amor Sacro e Amor Profano

Ci sono dei quadri del ‘500 italiano che sono considerati dei capisaldi della storia dell’arte. Uno di questi è Amor Sacro e Amor Profano di Tiziano.

Io non amo Tiziano (sia io che Barbara lo troviamo stucchevole) ma ciononostante ho provato a “rifare” a modo mio il suo famoso quadro.

Gli amanti dell’arte vera mi perdonino … sappiate che vi proporrò anche Venere sulla Conchiglia e La Madonna del Cardellino … tremate 🤣

Giunone

Una Giunone poco giunonica e molto atletica …

Comunque le tette sono della 4ª/5ª misura.

giunone

Ade

Conoscete tutti Ade, il dio ellenico degli inferi , ma così non l’avete mai visto.

Shunga rivisitato (retrospettiva)

Attendendo Hermes (Apollo per i romani) ecco la mia rivisitazione dell’arte Shunga.

L’arte Shunga (1600-1800) raffigurava atti sessuali espliciti. Noi occidentali, preda dei tabù cristiani, la bolliamo come pornografia, ma invece era un’arte squisita.

Ecco una mia rivisitazione fumettistica dell’arte Shunga (ma la mia è solo una rivisitazione, non è arte)

Atena

Continuando con le dee dell’Olimpo ecco Atena.

Ma è anche una creazione di moda di Andreino!

Un vestitino così, che richiama la moda ellenica, sarebbe perfetto per le vostre cene estive. Non abbiate timore di mostrare il vostro corpo, basta con questi tabù.

Sarebbe necessaria una rasatura totale della vostra passera, onde non attirare l’attenzione su di lei invece che sul vostro vestito (sono esentate dalla rasatura solo le bionde totali, ma io in Italia non ne ho incontrata nemmeno una).