La Cosa

Parlando dei Fantastici 4 non poteva mancare la Cosa.

Da quando la Marvel ha sciolto il fantastico quartetto (i motivi spiegati nel mio post sulla Torcia) la Cosa, alias Benjamin Grimm, ha cercato lavoro. Al momento alterna l’attività di supereroe free lance a quella di pornoattore.

Namor

Namor, benché metà umano è il principe di Atlantide.

Da giovane ha avuto una infatuazione per la Sirenetta (il tatuaggio lo dimostra ampiamente) ma dopo un corteggiamento senza frutti e soprattutto senza sesso dirottò le sue attenzioni verso Sue Storm, la donna invisibile dei Fantastici 4.

Nonostante entrambi abbiano sempre negato, tutti sappiamo bene che la loro fu una storia di sesso selvaggio. Reed Richard (il marito di Sue Storm) iniziò a sospettarlo quando tutte le volte che leccava la passera di Sue sentiva un forte sapore di pesce. Tesi avvalorata dalla crescita di protuberanze, simili ai palchi dei cervi, sulla testa di Reed.

Reed Richard e Sue Storm

Per chi non segue i fumetti: questi sono due dei membri dei Fantastici 4. Dai ne avrete sentito parlare.

I due sono sposati e quindi possono fare sesso in grazia di dio. E così anche i benpensanti sono contenti.

Lui ha il potere di allungarsi a piacimento e lei di diventare invisibile. Beh, sicuramente Sue non può lamentarsi della lunghezza del cazzo di Reed.

Sue ha avuto un amante, sapete chi è, vero? … a suivre.

SpiderGirl

Un altro fumetto inventato con ancor più fasulla copertina.

SpiderPanda non so che ruolo abbia … ma chi segue il “vero” uomo ragno sa che esiste lo spider-maiale, ed allora maiale sì e panda no? Sarebbe un’ingiustizia.

Ecco la mia Ivy Poison

Velenosissima ma altrettanto capace di amare.

Pelle vellutata.

Un cazzo notevole, ma attenzione, solo le persone che la amano possono farle un pompino senza rimanere avvelenate.

Ama alla follia Harley Quinn (che però ancora non ha deciso tra lei ed il Joker) .

Fare sesso con lei è un’esperienza unica, ve lo assicuro.

Ecco la mia Supergirl

Sono abbastanza contento di questa mia versione.

Ieri notte ho anche fatto la finta copertina di un ipotetico albo a lei dedicato.

Niente mantello (perché mai certi supereroi continuino ad avere un ridicolo mantello mi sfugge, l’unico a cui dona è Batman) e niente ridicola gonna stile tennista.

Come potete vedere è un manga ma non troppo. Andrebbe benissimo per il mercato USA.

Magari nella prossima vita farò quello che avrei voluto fare da adolescente, il disegnatore di fumetti.

Retrospettiva Super Eroi (e super Criminali, fate voi).

Questi i disegni fatti in questi anni dei supereroi nello stile tipico semirealistico delle illustrazioni.

Ce n’è qualcuno che vi piace? Ho cercato di rimanere il più fedele possibile ai supereroi nella loro versione “standard” (ovvero come appaiono nei fumetti).

Qualche disegno è triste (ma sono in generale certi supereroi ad essere tristi … pensate a Capitan America, il primo supereroe dopato creato dalle forze armate USA, oppure alla solitudine infinita di un extraterrestre come superman).